Rivista quadrimestrale interdisciplinare
fondata nel 1989
GIANO. PACE AMBIENTE PROBLEMI GLOBALI
 
archivio indici (1989-1998) abbonamenti informazioni altre pubblicazioni english links
"Giano", n. 38, maggio-agosto 2001
GIANO 38
GUERRA INFINITA

Avevamo progettato un fascicolo meno complesso, caratterizzato da una riflessione collettiva sui fatti di Genova, sulla repressione della protesta, sulla realtà e le prospettive del movimento che nel dicembre 1999 prese il nome da Seattle. Ciò che è avvenuto nel mondo a partire dall’11 settembre (noi "chiudiamo" in data 30.9) ci ha costretto a rivedere l’impostazione di questo n. 38. Genova è rimasta presente alla nostra attenzione, ma questa ha dovuto allargarsi ai fatti americani e alle loro radici mondiali. Ci è stato utile l’esperienza del Seminario di Pisa del marzo scorso su "Stato, globalizzazione, guerra", i cui atti abbiamo pubblicato nel precedente n. 37; ci sono stati utili, ovviamente, le ricerche sugli sviluppi della situazione internazionale e sull’aggravarsi delle condizioni globali dopo la guerra balcanica del ’99 (i nn. 34, 35 e 36 sono stati dedicati alla guerra e alla Nato).

Non intendevamo in ogni caso fare una sommatoria di articoli su fatti e temi singoli; volevamo invece individuare le linee di congiunzione dei problemi esplosi nel breve spazio di due mesi, tra luglio e settembre, in punti del mondo tanto lontani tra loro. Genova, gli attentati di New York e Washington, la prima scomposta reazione degli Usa fino alle premesse dell’operazione militare che è stata chiamata "giustizia" e poi "guerra infinita", "crociata", "campagna globale". Operazione che è in corso mentre scriviamo, e che può avere esiti terribili. I lettori giudicheranno se siamo riusciti nell’intento di "comprendere" l’intero processo e di dare l’idea della sua irreversibilità, ma, contemporaneamente, di rimandare ancora una volta alla grande svolta geopolitica e strategica del 1990–91 come alla vera matrice del presente sconvolgimento.
Il "punto" del fascicolo è dedicato ad un’altra esperienza di studio collettivo: i saggi di Giorgio Nebbia, Nicola Labanca, Michele Nobile, Marcello Cini sono infatti i testi riveduti di lezioni del Seminario "L’ultimo secolo. L’eredità del Novecento" tenutosi a Napoli nella primavera 1999. Altri saggi compariranno sui prossimi numeri, a meglio definire l’approccio interdisciplinare dell’iniziativa e a fornire nuovi strumenti per una lettura critica del secolo XXI.
Da abbonati e lettori ci attendiamo giudizi, consigli, proposte; e, se è possibile, iniziative di dibattito e di diffusione della rivista.


Ultim’ora (8 ottobre)
L’operazione di guerra è cominciata, come nel 1991 e nel ’99, con una pioggia di missili e bombe. Il terrorismo anglo–americano ha indossato la maschera e i guanti del chirurgo, ma non può dissimulare le fattezze del becchino. Bush e Bin Laden hanno illustrato le loro ragioni. Noi siamo contro entrambi gli Stati maggiori belligeranti e contro i rispettivi metodi. Ma siamo, incondizionatamente, dalla parte dei poveri e degli sfruttati, per una più efficace e laica organizzazione della loro lotta di liberazione, per una loro e nostra più alta coscienza politica globale alternativa. Intendiamo anche dire: la natura ha soglie e scadenze che devono ormai avere un peso determinante nella strategia di chi si batte per una storia diversa. (Dir.)



QUADRANTE

  GUERRA INFINITA

Luigi Cortesi   Perché? Why?
  Berlusconi, il diritto, la guerra. (l.c.)
Claudio Del Bello   Accumulazione – crisi – guerra:
il rapporto che si rovescia
Angelo Baracca   L’apocalisse televisiva
e la strategia della Superpotenza
Riccardo Bellofiore   "Niente sarà più come prima"
Pier Giovanni Donini   Terrorismo e Intifada
Mario Ronchi   Genova, la repressione e la crescita del conflitto sociale
Vittorio Sartogo   Radici e ragioni del movimento no global
Francesco Soverina   Il boomerang della globalizzazione
Nella Ginatempo   La guerra come crisi della ragione
Andrea Panaccione   Putin e la Russia nel mondo di Bush
Corsivi    
Michele Paolini   "Essential Harvest" in Macedonia
Alexander Höbel   Milosevic all’Aja: un processo politico


IL PUNTO

 

L’ULTIMO SECOLO. PROBLEMI DEL ’900

Giorgio Nebbia   Per una rilettura ecologica del secolo
Nicola Labanca   La guerra, le guerre
Marcello Cini   Le scienze dall’universo delle leggi
al mondo della complessità
 
Note e ricerche    
Luca Anceschi   Tra desovietizzazione e degrado ambientale:
quale futuro per il mar Caspio?
Michele Paolini   L’Europa dei corridoi e il nuovo quadro strategico
Francesco Germinario   A proposito di interpretazioni dell’olocausto
 
English Summaries
 


Hanno collaborato alla realizzazione di questo numero:
Cristiana Baldazzi, Angelo Baracca, Giacomo Cortesi, Claudio Del Bello, Pier Giovanni Donini, Sergio Licuti, Sarah Nicholson, Michele Paolini, Viola Raddi, Francesco Soverina, Mario Ronchi, Elisabetta Tuccinardi


ABBONATI

archivio / indici (1989-1998) / abbonamenti / altre pubblicazioni / informazioni / english / links


top_of_page
back home forward